EMBARGO RUSSO. IN CRISI GLI ESPORTATORI DI PADOVA

Sabato 9 agosto, in tre diverse dogane interne russe, sono stati contati 2.830 camion carichi di prodotti agroalimentari europei bloccati dall'embargo di Putin. Se si calcola un valore medio per camion di 16 mila euro la merce bloccata corrisponde a un valore di 45 milioni 280 mila euro. Il danno è però molto più grave se si aggiungono gli altri centri doganali, le merci già sulla strada del ritorno o quelle richiamate in patria ancora prima di raggiungere il confine russo. Davide Dal Bello (nella prima foto), general manager della Dal Bello snc di Padova è probabilmente il primo esportatore veneto di ortofrutta verso la Russia. Vi spedisce in un anno tra i 500 e i 600 bilici. Dice: "La situazione è da paura. L'embargo ci ha colpiti all'improvviso mentre avevamo fuori 33 camion, alcuni già in dogana russa, altri in Bielorussia, altri per strada. Il danno maggiore però non è questo ma il programma di lavoro che stava partendo con la principale catena di supermercati russa, coinvolgendo, insieme a noi, otto aziende di produzione italiane, tra Piemonte, per le pesche e le nettarine, e la Puglia, per l'uva da tavola. Contratti praticamente chiusi, 200 TIR in partenza, i primi cinque erano già stati caricati in Puglia e abbiamo appena fatto in tempo a bloccarli". Situazioni come questa si riscontrano in varie parti d'Italia e anche nella stessa Padova, dove il locale Mercato, il MAAP è la prima piattaforma italiana verso i Paesi dell'Europa orientale e della Russia.

Leggi tutto l'articolo sul sito www.corriereortofrutticolo.it

Il Mercato di Padova ha rinnovato il Consiglio

Mercoledì, l’assemblea dei soci di MAAP (Mercato Agroalimentare Padova) ha deliberato le nomine - caratterizzate da un forte ringiovanimento - per il consiglio di amministrazione che rimarrà in carica per i prossimi tre anni. Erano presenti il neo sindaco di Padova Massimo Bitonci, accompagnato dall’assessore Stefano Grigoletto; per la Camera di Commercio il presidente Fernando Zilio, per il Gruppo Grossisti l’imprenditore Romeo Zanotto, per Confagricoltura il presidente provinciale Giordano Emo Capodilista, per Coldiretti il presidente di Padova Federico Miotto. Il sindaco Bitonci, dopo aver riconosciuto l’ottima gestione del MAAP finora dimostrata, ha esordito puntualizzando alcuni aspetti sulla futura mission gestionale che spetterà al prossimo consiglio di amministrazione: trasparenza assoluta sui conti – attenzione particolare alla riduzione di emolumenti e compensi degli amministratori e sindaci ("chi ha già un lavoro e non vive di politica deve dare l’esempio riducendosi le indennità") – attenzione particolare alle spese gestionali ed ai rimborsi spese. Altro punto finora mai affrontato dalle precedenti amministrazioni, riguarda la partecipazione societaria del Comune.

Leggi l'articolo tratto da "Il Corriere Ortofrutticolo"

IL "MODELLO MAAP"

Esserci. Questo è il motto di MAAP, il Mercato Agro-Alimentare di Padova, in questi giorni presente, con un gruppo di ditte, alla fiera Medfel di Perpignan. L’iniziativa rientra nelle iniziative internazionali del CSO di Ferrara, del quale il MAAP è l’unico Mercato italiano associato. Il primo bilancio di questa affiliazione è positivo.

 MAAP sta aderendo con entusiasmo alle iniziative CSO e i riscontri ci sono. A Perpignan business meeting interessanti con buyer di nazioni diverse (dalla Slovenia agli Emirati Arabi alla Tunisia, solo per citarne alcuni) e la possibilità di visitare – cosa che la delegazione padovana non si è lasciata sfuggire – il Mercato di Saint-Charles, la più grande piattaforma ortofrutticola europea.

Poche settimane fa, la missione CSO in Estremo Oriente, a cui ha partecipato l’amministratore delegato Carlo Daniele riportando contatti interessanti per incrementare l’export verso Paesi come Malesia, Singapore e Vietnam.

Leggi tutto: IL "MODELLO MAAP"

Contatti

Indirizzo (address) : Corso Stati Uniti, 50 - 35127

PADOVA - Zona Industriale

Tel. 0039 049 8692111 Fax 0039 049 8703014

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dove siamo

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Fino a che non si sarà premuto il tasto - Accetto i cookies - nessun cookies sarà caricato.

Leggi l'informativa sull'utilizzo dei cookies

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.

Hai accettato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.