base maap

base maap

base maap

base maap

La struttura del MAAP

Gli Operatori commerciali

Gli Orari del Mercato

Le Missioni

Il MAAP DI PADOVA

Il Mercato AgroAlimentare di Padova è prima di tutto strategico per la posizione, essendo l'ingresso privilegiato verso l'Europa dell'Est. Da sempre si propone come realtà fortemente competitiva: vincente nella movimentazione, forte negli scambi, completo nei servizi.

Il Mercato AgroAlimentare di Padova (MAAP) si colloca, a livello nazionale, tra i primi 10 mercati per capacità commerciale su un totale di circa 250 mercati all'ingrosso e alla produzione censiti dalla Guida Nazionale dei Mercati e Centri Agroalimentari all'ingrosso italiani ed è leader nazionale nell'attività di esportazione, in particolare verso i Paesi dell'Est. MAAP, da luglio 2005, è certificato ISO 9001 - Vision 2000 ed applica, inoltre, il Modello di gestione e controllo per la prevenzione della responsabilità amministrativa - penale, meglio noto come Modello D.Lgs.231/2001.

All'interno del Mercato operano 32 imprese concessionarie grossiste ortofrutta e 2 Cooperative agricole; lavorano, complessivamente, circa 1.000 persone tra concessionari grossisti, produttori agricoli, dipendenti e addetti alla movimentazione delle merci.

EMBARGO RUSSO:"MERCOLEDÌ 27 COMMISSIONE SPECIALE A VENEZIA"

L'embargo deciso da Putin in reazione alle sanzioni Ue per il conflitto in atto tra Russia e Ucraina sta mettendo in ginocchio i produttori veneti di frutta, ortaggi, formaggi e insaccati. I mercati generali di Padova e Verona, che sono le due principali ''porte' commerciali d'Italia verso Mosca e San Pietroburgo, quantificano in 80 milioni di euro su base annua le perdite in atto dal 7 agosto. (tratto da www.corriereortofrutticolo.it)

Risale infatti al 7 agosto il giorno in cui il governo russo ha chiuso le frontiere alle importazioni dall'Europa. ''Siamo a fianco dei produttori e dei grossisti veneti - dichiara il presidente del Consiglio Clodovaldo Ruffato al Maap di corso Stati Uniti, insieme ai rappresentanti del mondo agricolo e dei due mercati ortofrutticoli di Padova e Verona (presenti tra gli altri il direttore del Maap Francesco Cera e l'amministratore delegato Giancarlo Daniele e per Verona il presidente di Fedagro Giuseppe Giomaro) - i 125 milioni di indennizzi promessi dall'Unione europea servono a ben poco. Qui sta andando in fumo un intero sistema produttivo e la rete commerciale del Nordest d'Italia che proprio in Russia stava registrando le migliori performance. Non staremo alla finestra a farci soppiantare dalla Turchia o da altri paesi emergenti nei negozi e sulle tavole dei russi''.

Nella conferenza stampa improvvisata tra i bancali di angurie, uva e nettarine nel Mercato agroalimentare di Padova, in corso Stati Uniti, da dove partivano ogni giorno centinaia di camion-frigo verso le rotte dell'Est europa, Ruffato annuncia le prime mosse: mercoledì prossimo, 27 agosto, convocherà a Venezia la commissione speciale per i rapporti comunitari, presieduta da Nereo Laroni, per attivare i primi passi istituzionali verso Bruxelles e verso Roma. Nel contempo - sempre d'intesa con il presidente Laroni - solleciterà gli europarlamentari veneti e italiani a farsi carico del tracollo commerciale dell'agroalimentare veneto e tricolore cogliendo l'opportunita' del semestre di presidenza italiana dell'Unione.

Contatti

Indirizzo (address) : Corso Stati Uniti, 50 - 35127

PADOVA - Zona Industriale

Tel. 0039 049 8692111 Fax 0039 049 8703014

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dove siamo

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Fino a che non si sarà premuto il tasto - Accetto i cookies - nessun cookies sarà caricato.

Leggi l'informativa sull'utilizzo dei cookies

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.

Hai accettato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.